Attraverso il blog degli sviluppatori il team di Facebook ha annunciato “HipHop for PHP“, un progetto al quale stavano lavorando da due anni. Lo scopo di HipHop era di ridurre l’uso di CPU sui server e a quanto pare ci sono riusciti. Il carico di lavoro dei server infatti è stato ridotto in media del 50% per ciascuna pagina. Questo si traduce in una riduzione dei server necessari alla piattaforma e quindi dei costi da sopportare.

Visti i vantaggi ottenuti per Facebook, il team ha deciso di rilasciare il progetto tramite una licenza open source. Questo servirà anche a terminarne più velocemente lo sviluppo, visto che al momento si trova ancora in una fase di beta.

Cos’è HipHop for PHP

HipHop for PHP è essenzialmente un convertitore che consente di trasformare codice PHP in codice C++ altamente ottimizzato che successivamente viene compilato attraverso g++. PHP è un linguaggio interpretato, invece C++ è un linguaggio compilato e questo è quello che permette di ridurre maggiormente il carico di lavoro dei server.

Inoltre con HipHop è stato reimplementato il sistema di runtime di PHP e alcune tra le estensioni PHP più usate in modo da sfruttare al massimo le ottimizzazioni.

Come funziona HipHop for PHP

Il processo di trasformazione è composto da tre fasi:

  1. Analisi statica del codice, durante la quale vengono raccolte informazioni sulle dichiarazioni e le dipendenze
  2. Inferenza dei tipi, con la quale si sceglie il tipo specifico C++ da utilizzare per le variabili PHP
  3. Generazione del codice che converte gli statement PHP in codice C++

Link utili

Potete leggere l’annuncio1 di HipHop for PHP direttamente dal blog degli sviluppatori di Facebook.

Inoltre se vi interessa seguire il progetto potete iscrivervi al gruppo degli sviluppatori.

  1. In lingua inglese []